Formazione di base

Riconoscere la violenza assistita. Minori vittime invisibili.

ARGINO

Sassari, 20 novembre 2020

Evento organizzato dal Centro A.R.G.IN.O. e il Comitato provinciale Unicef di Sassari, in collaborazione con Prospettiva Donna CAV di Olbia e la Cooperativa Porta Aperta CAV Aurora del Comune di Sassari.

 

 

In occasione del 31° anniversario della Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, venerdi 20 novembre 2020, dalle ore 15.00 alle ore 17.00, si è svolto il seminario “Riconoscere la violenza assistita. Minori vittime invisibili”, rivolto a studenti/sse, assistenti/e sociali, educatori/trici, psicologi/ghe, altri professionisti e operatori del settore.

La violenza assistita da minori è una forma di abuso e di maltrattamento psicologico che si verifica prevalentemente in ambito familiare. Secondo un recente Rapporto ISTAT, il 69% delle donne vittime di violenza che si rivolgono al numero verde 1522 - messo a disposizione dal Dipartimento pari Opportunità della Presidenza del Consiglio - dichiarano di aver figli, di cui il 59% minori. Nel 62% dei casi le vittime affermano che i figli hanno assistito alla violenza e, nel 18% dei casi, dichiarano che essi la hanno anche subita. La percentuale di vittime che dichiarano episodi di violenza assistita passa dal 57,5% (sul totale delle vittime con figli per anno) al 67,4 %. (Fonte: UNICEF 2020).

Interventi:

Maria Lucia Piga
Presidente del Corso di laurea in Servizio Sociale (L39)
Direttrice Centro Studi di Genere di Ateneo A.R.G.IN.O.
A.R.G.IN.O. - Advanced Research on Gender INequalities and Opportunities

Simona Lanzoni
Vicepresidente Fondazione Pangea Onlus.
Coordinatrice rete antiviolenza Reama e 2nda vicepresidente del Grevio
La violenza testimoniata e vissuta dai minori, dall’Europa all’Italia quali prospettive? Una risposta concreta il progetto Piccoli Ospiti di Pangea.

Carla Concas
Psicologa-psicoterapeuta
CAV Prospettiva Donna Olbia
Violenza assistita e conseguenze psicologiche. Criticità e azioni dei Centri Antiviolenza.

Carla Concas
Psicologa-psicoterapeuta
CAV Prospettiva Donna Olbia
Violenza assistita e conseguenze psicologiche. Criticità e azioni dei Centri Antiviolenza.

Moderatrice: Maria Grazia Sanna
Presidente comitato provinciale UNICEF Sassari

DONNA E MIGRANTE (CICLO INCONTRI " UNA TEORIA «GROUNDED» PER L’ACCOGLIENZA DEI MSNA IN ITALIA"

30052019_sassari

Sassari, 30 maggio 2019

Evento organizzato dal Centro A.R.G.IN.O. – Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali, corso di lurea L39,  con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna.

 

 

 

Interventi:

Lavinia Bianchi, Università degli Studi Roma Tre

Locandina evento

CONFERENZA/TAVOLA ROTONDA SUL DDL N.735 “NORME IN MATERIA DI AFFIDO CONDIVISO, MANTENIMENTO DIRETTO E GARANZIA DI BIGENITORIALITÀ̀”

10042019_sassari

Sassari, 10 aprile 2019

Evento organizzato dal Centro A.R.G.IN.O. – Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali, corso di lurea L39, con il patrocinio dell’ AIS, Associazione Italiana di Sociologia – Studi di Genere, in collaborazione con D.I.RE, Donne in Rete contro la violenza e con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna.

 

 

Interventi:

Maria Lucia Piga, Mariantonietta Foddai, Andrea Piana, A.R.G.IN.O. Advanced Research on Gender INequalities and Opportunities, Università di Sassari

Giovanni Maria Uda, Università di Sassari
Patrizia Patrizi, Università di Sassari
Arturo Maniaci, Università di Milano
 

Tra gli interventi nella Tavola Rotonda:
Lorenza Bazzoni, UONPIA, ATS Sassari, Francesco Cattari, Ordine degli Psicologi della Sardegna; Paola Benedetto, Spazio Neutro Comune di Sassari; Maria Paola Curreli, Rete dei diritti; Patrizia Desole, Prospettiva Donna, Olbia; Maria Francesca Fantato, Noi Donne 2005, Sassari; Fiorella Floris, Ordine degli Assistenti Sociali CROAS Sardegna; Don Gaetano Galia, pedagogista; Agostino Loriga, psicologo, Consorzio Andalas De Amistade, Sassari; Assunta Pischedda, pedagogista e mediatrice familiare per Associazione ME.TA; Luisanna Porcu, psicologa, responsabile “Di.Re. Donne in Rete contro la violenza” Sardegna; Cristina Sardu, Consiglio dell’Ordine Forense di Sassari; Elvira Useli, avvocata, Commissione Pari Opportunità Comune di Sassari.

Locandina evento

ORISTANO CITTÀ DELLA CERAMICA DICE NO ALLA VIOLENZA - LABORATORIO DI TIROCINIO L39

novembre2018_oristano

Oristano, 24/25 novembre 2018

Evento organizzato dal Comune di Oristano, dall’Associazione Italiana Citta della Ceramica e dalla Polizia di Stato, in collaborazione con il Centro interdisciplinare di Ateneo Studi di Genere A.R.G.IN.O. (Advanced Research on Gender INequalities  and Opportunities).

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il Comune di Oristano ha organizzato la manifestazione “Oristano Città della ceramica dice NO alla Violenza”, attraverso l'Assessorato all'Artigianato, al fine di sensibilizzare, discutere e far riflettere tutta la cittadinanza. La manifestazione si è articolata attraverso varie iniziative nelle giornate del 24 e 25 Novembre 2018, alla quale hanno partecipato tutti le parti sociali: Forze dell’ordine, Associazioni, Istituzioni (Comune di Oristano, Università di Sassari, ATS, Centro Antiviolenza Donna Eleonora, le scuole di ogni ordine e grado).

Considerata l’attenzione particolare dedicata alla formazione teorico pratica del Corso di Studi in Scienze del Servizio Sociale L. 39, è stata programmata una collaborazione tra Comune di Oristano e Centro Interdisciplinare Studi di Genere A.R. GI. N.O dell’Università degli Studi di Sassari.

In occasione di tale manifestazione è stata data la possibilità all'ufficio Servizio Sociale di allestire un Punto informativo in Piazza Eleonora la mattina del 24 novembre dalle ore 9.00 alle 13.00.

L’attività ha permesso agli studenti coinvolti di mettersi in gioco, partecipando in maniera attiva alle manifestazioni del territorio e “toccando con mano” la percezione della violenza di genere. In particolare è stato pianificato l'allestimento di tali spazi con il coinvolgimento degli studenti e delle studentesse di Scienze di Servizio Sociale L 39 del 1° e del 2° anno.

Report attività, a cura dell’AS Elisa Daga – prof.ssa in Metodi e Tecniche del Servizio Sociale 1

TRATTARE I MALTRATTANTI - IL LAVORO CON GLI UOMINI VIOLENTI AUTORI DI REATO E LE ESPERIENZE CON I SEX OFFENDERS

21052018_sassari

Sassari, 21 maggio 2018

Evento organizzato dal Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali, corso di lurea L39, con il patrocinio dell’ AIS, Associazione Italiana di Sociologia – Studi di Genere. 

 

 

Interventi:

Livio Perra, Università di Sassari, La violenza di genere: violazione dei diritti umani e figure di reato;

Nicoletta Malesa, Centro Aiuto agli Uomini Maltrattanti, Storia della nascita dei Centri per uomini in Italia e presentazione del CAM Centro Ascolto Uomini Maltrattanti della Sardegna;

Alessandra Nivoli, Centro di Vittimologia Università di Sassari, Il punto di vista delle vittime, l’esperienza clinica e l’aiuto in psichiatria;

Elisabetta Murenu, Ufficio Interdistrettuale Esecuzione Penale Esterna di Cagliari, L’esperienza del Servizio Sociale e i processi di aiuto in carcere;

Bachisio Bandinu, Fondazione Sardinia, Crisi della mascolinità e reazioni violente: quali nessi, quali interpretazioni?

Locandina evento

Vittimizzazione secondaria: l’approccio multidisciplinare per contrastarla e il ruolo dei Centri Antiviolenza

OLBIA 17022018

Olbia, 17 febbaio 2018

Evento organizzato dall’Associazione “Prospettiva Donna”, nell’ambito del progetto “SaS – Sardegna a scuola”.

 

 

 

 

 

Interventi:

Fabio Roia, magistrato, presidente di sezione del Tribunale di Milano e componente del Consiglio Superiore della Magistratura;

Simona Lanzoni, seconda vicepresidente del GREVIO-Experts, il gruppo di esperti/e indipendenti incaricato di verificare l’attuazione della Convenzione di Istanbul sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica;

Maria Lucia Piga, professoressa di Sociologia del Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali dell’Università di Sassari;

Ida Flora Manca, responsabile Integrazione Sociosanitaria ATS ASL n°2 Olbia;

Cristiano Depalmas, docente del centro di vittimologia dell’Università di Sassari;

Carla Concas e Patrizia Desole, rispettivamente psicologa-psicoterapeuta e presidente e responsabile del centro antiviolenza Prospettiva Donna, insieme a Maria Paola Oggiano, avvocata dello stesso centro e presidente dell’AIED di Sassari.